«

»

Un tentativo singolare per proteggere la barriera corallina di Cancun

Trying to Protect a Reef With an Otherworldly Diversion

Jason deCaires Taylor

Some of the nearly 500 statues in the Museo Subacuático de Arte in Cancún, Mexico.

 

A Cancun ho visto grande attenzione a tutto cio’ che viene dal mare e il divieto, fatto rispettare, di portare via qualunque cosa: anche una gorgonia morta che flottava vicino a riva.

L’argomento di questo articolo (dal NYTimes) e’ una curiosita’ che puo’ anche darci qualche altro insegnamento e idee per avvicinare a capire il mare. I livornesi farebbero bene a prenderne nota.

L’artista ha usato cemento neutro per non alterare il ph delle acque, e si nota gia’ lo sviluppo di un ecosistema intorno alle statue sommerse. Se degli allegroni hanno divertito con le “teste di Modigliani” possiamo immaginare forme di arte sui fondali della Costiera di Calafuria?

R. Paolieri

http://www.nytimes.com/2012/08/14/world/americas/in-cancun-trying-to-protect-reef-with-underwater-statues.html?_r=1&nl=todaysheadlines&emc=edit_th_20120814&pagewanted=all
 

  • Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi