Archivio Categoria: Biologia Marina

Lepre di mare

Aplysia depilans A Livorno erano conosciute come “bodde di mare” e c’era la credenza che la loro secrezione fosse tossica e pericolosa…….niente di più falso! Questi bellissimi ed eleganti animali sono dei molluschi che “brucano” le alghe sotto costa e sono facilmente osservabili anche semplicemente con la maschera. Spesso è possibile incontrarli nel momento della …

Continua a leggere »

Cetaceo spiaggiato

I sommozzatori si avvicinano alla carcassa

Venerdì 14 agosto, lungo il tratto di costa tra il Porticciolo di Chioma e quello di Scaglietti si è “spiaggiato” il corpo del capodoglio che da giorni era alla deriva di fronte alla costa livornese. Le operazioni di recupero, coordinate dall’Ufficio Circondariale di Castiglioncello hanno visto impegnati i sommozzatori dei Vigili del Fuoco, i volontari …

Continua a leggere »

I cianobatteri degli oceani alla base della vita sulla Terra

Gli scienziati del Mit di Boston: Quelle creature minuscole che producono gran parte dell’ossigeno dell’atmosfera rendendo possibile la vita vengono dai cianobatteri degli oceani . Il carbonio al pianeta da vescicole 100 volte più piccole di un capello. La vita è nata negli oceani e dagli oceani trae sostentamento. È noto da qualche tempo che …

Continua a leggere »

Conoscere il mare con gli esperti

Il 2 agosto  Ambra Colombini (che ha accompagnato il gruppo in acqua, in qualità di istruttrice di nuoto) Michele Magri (biologo marino) e Sergio Bargagliotti (archeosub) hanno accompagnato un gruppo di ragazzi in mare  per osservare e imparare qualcosa della vita sul fondale vicino a dove fanno il bagno tutti i giorni. L’idea di far …

Continua a leggere »

Un robot per salvare le barriere coralline (dal Corriere della Sera, 10 Maggio ’13)

Recupero sui fondali di pezzi di corallo ancora viventi da «attaccare» nuovamente sulla barriera Il coral-botIl coral-bot Lo scorso settembre veniva rilasciato il rapporto dell’International Union for Conservation of Nature (Iucn) che prevedeva per il 2030 la scomparsa del 70% delle barriere coralline (reef) a causa di inquinamento, aumento della temperatura, acidificazione dei mari, pesca …

Continua a leggere »

Il ripascimento delle spiagge di Quercianella

La gestione della fascia costiera può comportare la realizzazione di interventi con immersione di materiale in mare (ripascimenti stagionali, ripascimenti strutturali, opere rigide di diversa natura come ad esempio barriere o pennelli): tali operazioni assumono rilievo ambientale in quanto possono influenzare la qualità delle acque marine costiere e delle biocenosi di maggior pregio ambientale. L’estate …

Continua a leggere »

Per salvare la pesca fermiamo «l’overfishing»

24 agosto 2012 , Corriere della Sera > Sabato a S.Felice Circeo la conclusione delle Settimane europee della pesca Per salvare la pesca fermiamo «l’overfishing» Sovrasfruttato l’82% degli stock ittici mediterranei grazie anche a tecniche di cattura distruttive e insostenibili     Link: MILANO – Overfishing è un termine tecnico inglese che si può tradurre …

Continua a leggere »

Reef balls

Reef balls Queste strutture sono piu’ o meno barili di materiale pesante (generalmente cemento), peso da 200 a 800 Kg, con pareti ricche di aperture che offrono protezione a tutte le forme di vita sottomarina per svilupparsi ed evitare la distruzione operata dalle reti a strascico. I links http://www.reefballaustralia.com.au/default.htm e http://www.reefball.org/album/australia/index.htmlportano a lavori eseguiti e …

Continua a leggere »

Un tentativo singolare per proteggere la barriera corallina di Cancun

Trying to Protect a Reef With an Otherworldly Diversion Jason deCaires Taylor Some of the nearly 500 statues in the Museo Subacuático de Arte in Cancún, Mexico.   A Cancun ho visto grande attenzione a tutto cio’ che viene dal mare e il divieto, fatto rispettare, di portare via qualunque cosa: anche una gorgonia morta …

Continua a leggere »

Quando si riesce a recuperare le barriere coralline

http://green.blogs.nytimes.com/2012/07/16/when-coral-reefs-recover/?src=recg July 16, 2012, La possibilita’ di successo a livello globale e’ minima, ma l’esperienza descritta dimostra quanta influenza eserciti l’azione umana sulla vita marina. L’articolo del NYTimes si occupa solo del problema di overfishing, cioe’ solo del “pescare riducendo via via la capacita’ di rigenerazione”; non parla di acidificazione del mare, ne’ di inquinamento. …

Continua a leggere »

Post precedenti «

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi